IERI

pontevecchio

Un tempo la “premiata farmacia” si chiamava Gualtierotti e si trovava nel cuore di Firenze, in Via Guicciardini n. 1, a due passi dal Ponte Vecchio.

Distrutta insieme ad altri palazzi dalle mine tedesche nell’estate del 1944 per impedire il passaggio degli alleati attraverso l’antico ponte, fu ricostruita in Via Aretina.

Dopo vari proprietari, dagli anni’60 divenne proprietà della famiglia Davolio, farmacisti emiliani da quattro generazioni.

Semi distrutta dall’alluvione del Novembre 1966, con le 500 mila lire di aiuto finanziario del governo, ricominciò la sua preziosa attività che continua tutt’ora.

OGGI

Il Tabernacolo del Madonnone poco distante sulla stessa Via Aretina, dà il nome a questa farmacia. Il dipinto originale con la Madonna in maestà e Santi, attribuito a Lorenzo di Bicci (1350/1427) o a suo figlio Bicci di Lorenzo (1373/1472) si trova dal 1962 nella chiesa di San Michele a San Salvi.

La farmacia oggi, recentemente ampliata e rinnovata permette una migliore varietà ed esposizione di prodotti in vendita e in offerta.

L’ ampliamento ha interessato anche i magazzini e lo sviluppo di due laboratori per le preparazioni galeniche e cosmetiche sia con formulazioni su prescrizione medica (creme schiarenti con idrochinone, tretinoina, botulino..) che sviluppate dal nostro staff esperto con alfa-idrossiacidi per il rinnovo cellulare, vitamine (crema viso al 10% di vitamina C), antiossidanti (coenzima Q10, betacarotene, acido alfa-lipoico, glutatione…), retinoidi (retinolo..), polifenoli (derivati dall’uva o dal tè verde), estratti secchi titolati ed oli essenziali (estratti botanici con un’alta concentrazione di principi attivi), acidi ialuronici di nuova generazione a basso peso molecolare, cross-linked ecc.

Tabernacolo_del_madonnone_01
  TOP